Premio internazionale alla miglior sceneggiatura

Il Premio è attribuito alla sceneggiatura più originale e capace di sperimentare nuove formule narrative, oltre che per l’attenzione alla realtà sociale e ai temi emergenti del mondo contemporaneo. I film in concorso vengono selezionati dalla giuria del Premio Amidei.

AlaskaAlaska
Regia: Claudio Cupellini
Soggetto: Claudio Cupellini, Filippo Gravino, Guido Iuculano
Sceneggiatura: Claudio Cupellini, Filippo Gravino, Guido Iuculano
Cast: Elio Germano, Astrid Bergès-Frisbey, Valerio Binasco, Elena Radonicich, Paolo Pierobon, Pino Colizzi, Marco D’Amore
Italia 2015, versione originale, durata 125’

Fausto fa il cameriere in un hotel di lusso a Parigi. Quando incontra Nadine, giovane modella recatasi in quello stesso hotel per partecipare a un provino, se ne invaghisce immediatamente. Per conquistarla la fa entrare di nascosto nella suite più lussuosa, ma quando inaspettatamente il cliente ospite rientra e li sorprende nella sua stanza, per un’incomprensione scatta una lite nella quale Fausto lo colpisce violentemente. Finito in carcere, attenderà spasmodicamente di uscire per poter incontrare nuovamente Nadine e iniziare una nuova vita assieme a lei.

Dio esiste e vive a Bruxellesdio_esite_e_vive_a_bruxelles_2
Regia: Jaco Van Dormael
Soggetto: Jaco Van Dormael, Thomas Gunzig
Sceneggiatura: Jaco Van Dormael, Thomas Gunzig
Cast: Pili Groyne, Benoit Poelvoorde, Catherine Deneuve, François Damiens, Yolande Moreau, Laura Verlinden
Francia/Lussemburgo 2015, versione italiana, durata 113’

Dio esiste e se la spassa a giocare sadicamente con le vite degli esseri umani. È un uomo di mezz’età che vive a Bruxelles in un modesto appartamento con la moglie e la giovane Ea, sua figlia, dotata di poteri telecinetici e di lettura dell’animo umano. In seguito a una litigata col padre, Ea fugge di casa seguendo l’esempio del fratello JC. Dopo aver creato il caos rivelando a tutti gli esseri umani la data della loro morte, Ea elegge un gruppo di apostoli perché scrivano un nuovissimo testamento, più moderno e a misura d’uomo.

La cortela_corte
Regia: Christian Vincent
Soggetto: Christian Vincent
Sceneggiatura: Christian Vincent
Cast: Fabrice Luchini, Sidse Babett Knudsen, Eva Lallier, Corinne Masiero, Sophie-Marie Larrouy, Fouzia Guezoum, Simon Ferrante, Moundy Abdallah, Serge Flamenbaum
Francia 2015, versione italiana, durata 98’

Michel Racine è lo spregevole giudice “a due cifre” della corte d’assise di Saint-Omer, nel nord della Francia. Chiamato così perché non concede meno di dieci anni di carcere ai malcapitati di turno, l’inflessibile uomo di legge, stremato da un difficile divorzio, si trova a presiedere una causa di infanticidio quando accade l’imprevedibile: tra i tanti volti dei giurati popolari scorge quello dolcissimo di Ditte Lorensen-Coteret, l’unica donna che lo abbia mai acceso di un amore appassionato e vulnerabile.

Non essere cattivonon_essere_cattivo
Regia: Claudio Caligari
Soggetto: Claudio Caligari, Francesca Serafini, Giordano Meacci
Sceneggiatura: Claudio Caligari, Francesca Serafini, Giordano Meacci
Cast: Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Roberta Mattei, Silvia D’Amico, Alessandro Bernardini, Valentino Campitelli, Danilo Cappanelli, Manuel Rulli, Emanuela Fanelli
Italia 2015, versione originale, durata 100’

Ostia, primi anni Novanta. Vittorio e Cesare sono amici per la pelle, due giovani abitanti delle borgate che passano le serate tra droga, alcol e corse in auto. Tutto cambia quando Vittorio incontra Linda e comincia a desiderare una vita diversa, con delle sicurezze. Trova un lavoro onesto e cerca di tirare fuori anche Cesare dalla sua condizione di malavita. L’amico tenta di cogliere l’input di Vittorio nonostante la sua condizione familiare sia disastrata.

Perfect Daya_perfect_day
Regia: Fernando León de Aranoa
Soggetto: tratto dal romanzo Dejarse llover di Paula Farias
Sceneggiatura: Fernando León de Aranoa, Diego Farias
Cast: Benicio del Toro, Tim Robbins, Olga Kurylenko, Mélanie Thierry, Fedja Stukan, Eldar Residovic, Sergi López, Nenad Vukelic, Morten Suurballe
Spagna 2015, versione italiana, durata 106’

Un luogo imprecisato dei Balcani, nei giorni successivi agli accordi di pace del 1995. Quattro operatori umanitari devono rimuovere un cadavere da un pozzo per restituire l’acqua potabile ad una comunità montana. Basterebbe una corda resistente per portare a termine il lavoro, ma trovarla si rivela un’impresa quasi impossibile. Con la guerra conclusa ancora solo sulla carta, difficile muoversi in zone ostili e minate tra la diffidenza della gente e i rigidi protocolli delle forze ONU che controllano il territorio.

Perfetti sconosciuti
Regia: Paolo Genoveseperfetti_sconosciuti
Soggetto: Paolo Genovese
Sceneggiatura: Paolo Genovese, Filippo Bologna, Paolo Costella, Paola Mammini, Rolando Ravello
Cast: Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Giuseppe Battiston, Edoardo Leo, Kasia Smutniak, Anna Foglietta, Alba Rohrwacher
Italia 2016, versione originale, durata 97’

Cena tra amici di vecchia data: a casa di Eva e Rocco, coppia in crisi, si trovano Lele e Carlotta, anche loro alle prese con problemi coniugali, Cosimo e Bianca, neo sposi, e Peppe, rimasto single dopo la separazione. L’affiatamento del gruppo è messo alla prova da Eva che propone un gioco, condividere pubblicamente messaggi, foto e chiamate ricevute durante la serata sui rispettivi cellulari. Pur dubbiosi, gli amici accettano, ma nel corso della cena inizierà un susseguirsi di rivelazioni che alzerà il velo sui segreti più inconfessabili di ognuno.

Veloce come il ventoveloce_come_il_vento
Regia: Matteo Rovere
Soggetto: Filippo Gravino, Francesca Manieri, Matteo Rovere
Sceneggiatura: Filippo Gravino, Francesca Manieri, Matteo Rovere
Cast: Stefano Accorsi, Matilda De Angelis, Roberta Mattei, Paolo Graziosi, Lorenzo Gioielli, Giulio Pugnaghi
Italia 2015, versione originale, durata 119’

All’indomani della morte del padre, l’adolescente Giulia De Martino deve tenere insieme i pezzi della sgangherata scuderia automobilistica di famiglia, occuparsi del fratellino e gestire la sua quotidianità. A inserirsi in questo puzzle scomposto arriva anche il fratello maggiore, Loris, detto Il Ballerino, un semisconosciuto problematico, ex prodigio delle corse di rally. Il percorso per salvare sé stessi e la casa di famiglia, in queste condizioni, è tutt’altro che semplice e la vicinanza dei due fratelli maggiori provoca scintille e reazioni inaspettate.

Sorry, nothing found.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi